Ungheni
Il Viale dei Castagni

Ungheni
Il ponte di Iasi

Ungheni
Villaggi di Orheiul Vechi

Ungheni
Villaggi di Orheiul

Ungheni

Kutaisi
Parco Cittadino

Kutaisi

Kutaisi
Meria

Kutaisi

Kutaisi
Opera

Un approccio integrato per la
sostenibilitą della produzione turistica

Turismo Sostenibile

Il progetto è basato su un'analisi comparativa europea e sullo scambio delle mig liori pratiche per "Un approccio integrato per la sostenibilità della produzione turistica" tra la Provincia di Venezia (Italia) e i comuni di Ungheni (Moldavia) e Kutaisi (Georgia).


Durante la prima visita dei partner in Italia (26-30/07/2012 - Venezia e provincia - Jesolo, Cavallino Treporti, Caorle e Bibione):
sono stati studiati esempi di successo e buone pratiche del TURISMO  SOSTENIBILE E del MARKETING TERRITORIALE
sono state organizzate VISITE NELLE REGIONI PARTNER PER ANALIZZARE esempi di successo e buone prassi di sviluppo delle imprese nel turismo sostenibile e nel marketing territoriale

Il territorio della Provincia di Venezia ha un patrimonio da proteggere e valorizzare. Un Pannello di partecipanti (autorià istituzionali e tecnici dei Comuni di Venezia, Chioggia, Cavallino Treporti, Jesolo, Caorle e Bibione) hanno presentato le migliori pratiche per la sostenibilità delle proprie destinazioni turistiche:


Venezia

 
a)A Venezia la Provincia applica una politica ambientale e servizi di supporto a favore della "promozione della sostenibilità e del monitoraggio ambientale", specialmente su "l'impatto" delle infrastrutture, delle attività produttive e dello sviluppo urbano sulla qualità dei territori interessati. La Provincia adotta numerose misure per la valutazione dell '"impronta ecologica" e altri indicatori per una politica sostenibile delle destinazioni turistiche.

b)L'ecosistema di Venezia e il suo territorio è particolarmente delicato. La laguna, le piccole isole, le coste: una "gestione integrata della qualità" di tale patrimonio naturale (e storico), insieme a tutte le opere infrastrutturali realizzate secoli fa dalla Serenissima, è impressionante e ha bisogno di investimenti importanti (ad esempio, il cosiddetto sistema MOSE: Modulo Sperimentale Elettromeccanico / Modulo Sperimentale Elettromeccanico), al fine di proteggere la città dal "alluvioni" e dall’"acqua alta";

c)Viene assicurato un osservatorio permanente e un sistema di monitoraggio GPS sullo stato della laguna. Esiste una stretta collaborazione tra il Comune e le ONG dedicata alla tutela dell'ambiente e la sua valorizzazione (WWF, Legambiente, Italia Nostra, Tera e Aqua, ecc) e una specifica autorità si occupa della laguna da molti secoli ("Magistrato alle Acque"). Le azioni a favore del "turismo ecologico" sono incoraggiate e promosse dal Comune in molte forme: gite di istruzione e didattiche, visite guidate con esperti di ambiente (ad esempio, il bird-watching), newsletter, siti web, mappe della laguna, ecc.

d)La ONG delle tegnùe (nel territorio di Chioggia) è un buon esempio di valorizzazione di un sito marino (le Tegnue), in cui è stato istituito una promozione specifica della "biodiversità", con attività subacquee, ricerche, pubblicazioni, DVD ecc.

E’ stata fatta una visita studio al Consorzio Venezia Nuova (Venezia) per conoscere i più avanzati sistemi per la protezione ambientale della città di Venezia:
  • per proteggere la città dalle "acque alte"
  • l'Eco-sistema di monitoraggio laguna , dalla Repubblica Serenissima di Venezia ad oggi;
  • l'obiettivo e l’impatto civile dell’Agenda 21 nella consapevolezza diffusa dei principi di sostenibilità nella popolazione.

 

Jesolo (Venezia)

JESOLO: il turismo sostenibile in una città in crescita" e focus sulle migliori pratiche del campeggio International

 
  • L'Agenzia di Promozione Turistica ha presentato i dati statistici dei flussi turistici di tutta la Provincia ed ha spiegato la complessità dell’"accoglienza e gestione dell'ospitalità" di numeri così grandi di turisti, visitatori e ospiti. Una rete di "info-center", di uffici turistici per l'accoglienza e l'informazione, l’assistenza e la guida per il turista è diffusa in tutto il territorio, in particolare nelle posizioni "bivio". Inoltre l'Agenzia è responsabile anche per la raccolta e consegna dei "dati statistici" e per il "controllo della qualità" della soddisfazione del cliente, in particolare sulle "lamentele" dei clienti e visitatori. Senza quest’azione costante sul turismo e l'ospitalità, sarebbe impossibile la competitività e il miglioramento continuo dell’ offerta turistica.
  • La "politica urbana" della città è orientata alla "qualità urbana" e ad un continuo miglioramento dello "scenario" urbano, anche attraverso il contributo di architetti internazionali (i cosiddetti "archistars") come Kenzo Tange e Richard Meier. Inoltre, il Comune promuove l' educazione ambientale per i cittadini, i turisti, gli alberghi e gli operatori delle strutture ricettive. Jesolo ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu e ha adottato da molti anni l'Agenda 21, la certificazione ISO 14000 e l’Ecolabel. Le difficoltà relative riguardano la "gestione dei rifiuti": in una città dove gli abitanti sono 26,000 fuori stagione e diventano 150,000 nei tre mesi estivi è una sfida molto grande a causa del traffico, dell' inquinamento atmosferico, del consumo di acqua, ecc.. E’ stata fatta una visita studio al INTERNATIONAL ECOCAMPING a Jesolo (Venezia) al fine di conoscere le migliori pratiche del campeggio.
 

Cavallino Treporti (Venezia)

"La politica ambientale e di programmi ecologici del Parco Turistico di Cavallino Treporti"

 
I flussi turistici sono in aumento: il motivo principale è dovuto alla politica per la "qualità ecologica" intrapresa dal partenariato pubblico-privato a livello locale, in particolare attraverso la "certificazione ambientale". Quasi tutte le imprese turistiche sono "campeggi": tutti adottato il "Manifesto per la tutela ambientale" da molti anni, le norme EMAS e lìAgenda 21. Questo efficace approccio alla "sostenibilità" ha ottenuto un alto apprezzamento anche da parte dei turisti, soprattutto quelli provenienti dal Nord Europa (Austria, Germania, Olanda). Il Comune favorisce il miglioramento continuo dell'ambiente e fornisce molti servizi "complementari" per l’ offerta turistica: percorsi in bicicletta, per la corsa e pedonali, l’ equitazione, ecc. Inoltre, la comunità "locale" è composta da molti piccoli agricoltori, in particolare nella produzione orticola.

L'azione del Consorzio locale per la promozione turistica si rivolge in particolare al Nord Europa e il partner più importante per i flussi turistici è ADAC (Associazione tedesca per l'assistenza dei guidatori), che conta più di 7 milioni di associati. La "valutazione" della qualità della destinazione Cavallino Treporti è costantemente positiva. L'analisi della soddisfazione del cliente è a livelli molto alti. Inoltre, i valutatori indipendenti della FEE (la Fondazione per l'Educazione Ambientale) hanno premiato Cavallino Treporti con la BANDIERA BLU.

il territorio del Comune è un "Sito di interesse comunitario" (incluso nel Sito Natura 2000). Il suo paesaggio è molto originale: è una penisola tra il mare Adriatico e la Laguna di Venezia, ricca di dune nelle coste e nelle foreste dell'entroterra. Inoltre, ci sono molti pescatori e contadini di piccole dimensioni con una grande produzione di ortaggi e fiori, ed infrastrutture rurali con architetture tipiche. Il turismo è molto intenso: gli arrivi sono alcuni milioni all'anno, tuttavia, l'"impatto ecologico" dei flussi turistici è attentamente monitorato, sia da parte delle organizzazioni private che da quelle pubbliche, in stretta collaborazione. Due "buone pratiche" adottate sono il "Manifesto per l'ambiente" (con la certificazione Eco-camping) e la Bandiera Blu. Molte organizzazioni private hanno anche le certificazioni ISO 9001 e 14001. La "gestione dei rifiuti", l'uso delle "Energie rinnovabili", la riduzione del consumo di acqua, ecc. sono in ampiamente adottati. E’ stata organizzata una visita ai campeggi MARINA e Union Lido al fine di conoscere in maniera tangibile le "buone pratiche" adottate per un approccio ecologico e sostenibile delle imprese turistiche, in base alla "green economy".

 

Caorle (Venezia)

"Obiettivo ed effetti dell'applicazione dell'Agenda 21 nella gestione sostenibile delle destinazioni turistiche: metodologie adottate" e " Introduzione dell’ OASI MARINA con focus su argomenti scientifici": missione, scopi e attività

 
A Caorle esistono 3 componenti della gestione sostenibile destinazione turistica:
  • L'Agenda 21
  • L'"Oasi Marina", come proposta esemplare di fruizione ecologica di aree protette
  • L'integrazione con l'economia dell’"entroterra" della campagna

Le misure adottate sono molto positive, soprattutto per la riabilitazione nel centro storico di Caorle: la zona pedonale in tutto il centro storico (una città di transizione perfetta sotto questo punto di vista), l'estensione delle aree di parcheggio fuori dal città e l'adozione di navette (elettrica) da e per i parcheggi, i percorsi ciclabili connessi al fiume Livenza e alle lagune interne (che sono state descritte da Hemingway nel suo romanzo "Di là dal fiume e tra gli alberi").
Una visita studio è stata fatta alla cantina Amadio in Pradipozzo di Portogruaro (Venezia) per imparare le migliori pratiche di un’Azienda agricola con cantina.

 

Bibione (Venezia)

Obiettivo e ed effetti della normativa europea EMAS (Eco Management and Audit Scheme) nella Gestione sostenibile delle destinazioni turistiche: metodologie adottate".

 
  • il Comune applica costantemente una politica di "Gestione integrata della qualità" nella destinazione turistica, in particolare con la normativa EMAS;
  • I componenti dell’analisi preliminare necessaria per le EMAS sono: carrying capacity, gestione dei rifiuti, delle acque reflue e degli scarichi, il risparmio di energia elettrica, ecc. EMAS offre tutti gli strumenti per l'equilibrio tra lo sfruttamento turistico e la tutela dell'ambiente. Particolare attenzione è stata dedicata alla formazione, l’informazione e la comunicazione: la sostenibilità ha bisogno di grandi sforzi di pubblicità, non solo per la promozione della "corporate image", ma per l'efficacia delle azioni proposte;
  • Con il LEADER per il turismo sostenibile sono state fatte esperienze nelle campagne circostanti a Bibione. Più le aree rurali vengono migliorate nell’offerta gastronomica, culturale e nell'ecoturismo, più Bibione come "destinazione balneare" può ottenere incentivi supplementari per i propri clienti, anche al di fuori della stagione estiva;
  • Una visita ai bagni termali ha concluso la sessione di benchmarking: un positivo scambio di informazioni è stato fatto circa questa "offerta di benessere" e la sua promozione come "plus" e vantaggio competitivo supplementare della destinazione, in particolare per il suo contributo ai visitatori al di fuori della "stagionalità".




Vedi il VADEMECUM per la garanzia della sostenibilità e della gestione della qualità nelle destinazioni turistiche.


Contatti
•  Email
 
Per qualsiasi richiesta di informazioni, cliccate sul link seguente e inviateci una e-mail.Il dipartimento comunicazione vi risponderà il prima possibile.
Pagina contatti.
•  Contatti telefonici diretti
 
Provincia di Venezia
Confartigianato
Ungheni
Kutaisi
+39 0412501770
+39 0421335501
+373 23622437
+995 431240407